Mountain Bike      By Lorenzo Colombi

*   MTBLANGHE  *

 

  Percorsi - Itinerari - Escursioni in Mountain Bike

 

 nelle  Langhe e nel Roero.  

  

     Paths (off-Road) in the Langhe Alba and Roero 

       Routen Alba in den Langhe  Alba und Roero    

Sentiers / itinÚraires en VTT dans les Langhe (Alba) et du Roero.

 

 

HOME PAGE

 

ITINERARI

 

FOTO

 

CONSIGLI

 

DIZIONARIO

 

 APPUNTI DI PRONTO

SOCCORSO

 

RIFLESSIONI

 

Le mie ESCURSIONI 

 

LINKS UTILI

 

ECOLOGIA

 

TRACCIATI

G.P.S.

 

PERCORSI IN

 CAMMINATA

 

                 

 

 

Il Sentiero del Barbaresco

The Path of Barbaresco

  Lunghezza km. 13 - Dislivello 452 metri.

 

Seguire sempre i grappoli d'uva colorati di Rosso

posti sugli alberi o sui pali delle Vigne  

e i cartelli bianchi regionali.

 

 

 

 

1░  tratto tracciato G.P.S. - da Neive alla Cappella di San Teobaldo.

 

2░  tratto tracciato G.P.S. - dalla Cappella di San Teobaldo a Neive.

 

Foto del Percorso

 

 

Percorso scaricabile (italiano) in PDF.

 

Percorso scaricabile(inglese) in PDF.

  Dalla si Chiesa di S. Rocco si prende  a sinistra, Via Circonvallazione

fino a giungere in Piazza Vittorio Veneto, si va a destra e si raggiunge

la Cappella di S. Sebastiano.

 

Si prosegue alla sua sinistra nella strada prima asfaltata, poi su tratto erboso,

prima in piano e poi in discesa per 50 metri  e, dopo aver oltrepassato una

piccola casa, si svolta a sinistra di 90 gradi in una sterrata che fiancheggia

una vigna.

 

Si prosegue prima in piano, poi in forte discesa su una capezzagna,

al termine della quale si incontra una stradina sterrata, si gira a destra verso

un pioppeto.

Dopo il  pioppeto, si svolta a sinistra in una strada inghiaiata,

la si segue fino a raggiungere, in leggera salita,  l'asfalto in localitÓ Crocetta.

 

Si continua su asfalto a destra in direzione Gallina, e si scende fino

ad incrociare la provinciale Alba-Neive.

 

Dal lato opposto della provinciale si stacca una strada sterrata;

la si percorre per poche decine di metri, si svolta a sinistra ad un incrocio

e si prosegue per un lungo tratto in piano,

si passa sotto un cavalcavia, fino ad incontrare una strada inghiaiata/sterrata.

 

Si svolta a destra e si prosegue nell'inghiaiata che diventerÓ asfaltata,

(localitÓ MonteStefano), prima in leggera salita e poi in  dura salita,

fino ad incontrare la Provinciale Neive - Barbaresco.

(Nella salita s'incontrerÓ un Cannone antigrandine e una grossa quercia).

 

Si attraversa la provinciale e si scende fino alla piazza del paese, dove si trova

il Comune di Barbaresco e alla nostra sinistra (ex chiesa)

l'Enoteca del Barbaresco.

 

Avendo di fronte a noi l'Enoteca, si prende la  strada asfaltata a destra

e dopo circa 500 metri ad un incrocio, (accanto ad un'area di sosta e un bar),

si prende un viottolo sulla destra,  si scende per alcune decine di metri,

poi si costeggia un muro in cemento  e si svolta a sinistra su sterrata.

 

Si prosegue tra le vigne fino alla cappella di S. Teobaldo,

(da dove parte, sulla destra, un sentiero che conduce ad Alba).

 

Dalla cappella di san Teobaldo si svolta a sinistra di 90 gradi, in asfalto,

e dopo poche centinaia di metri, si imbocca la terza capezzagna a destra

in salita, in direzione di un piccolo ricovero attrezzi tra i filari.

 

Si sale verso la sommitÓ della collinetta, poi si scende verso sinistra tra le vigne, 

costeggiando il muretto di una casa fino a ritrovare l'asfalto.

 

Si svolta a destra per un breve tratto, poi si prende una stradina in discesa

sulla sinistra.

 

La si segue fino ad un bivio, dove si prosegue dritto e si imbocca una sterrata

pianeggiante.

 

Si continua per circa 200 metri fino ad incontrare a destra una capezzagna

in forte discesa.

 

Qui si svolta a destra in discesa, su una larga capezzagna che si segue fino a

poche decine di metri dalla ferrovia sottostante.

 

Si prende una sterrata verso destra per un centinaio di metri, si gira a sinistra

e si sale sul versante opposto della collina.

 

Si continua a sinistra, in salita, tra le vigne fino ad una casa.

 

Pochi metri prima di essa si imbocca a destra una capezzagna in salita e la si segue

fino a quando termina sull'asfalto, a una cinquantina di metri

dopo il cartello indicante localitÓ  "Tetti", verso localitÓ  Gavello.

 

Si attraversa la strada asfaltata e prendiamo a sinistra, la prima stradina inghiaiata,

in discesa che conduce ad una casa.

 

Prima della casa, si piega a destra su una sterrata pianeggiante che si segue

per un lungo tratto fino ad incrociare una capezzagna che sale ripida

verso una casa gialla (agriturismo).

 

La si costeggia e si ritrova l'asfalto in localitÓ Gavello.

 

Si attraversa la strada e si gira a sinistra.

Fatti pochi metri, giriamo in una stradina inghiaiata che troveremo

alla destra della strada.

 

  (dopo alcuni metri parte sulla destra un itinerario che si collega

al sentiero delle Rocche dei Sette Fratelli, che conduce a Treiso).

 

Ad un incrocio si mantiene la via centrale, che ora diventa sterrata,

fino ad una pianta solitaria sul cocuzzolo della collina, inoltre troveremo:

 

 un Pilone votivo alla Madonna e un cannone antigrandine.

 

Si continua in piano e poi in discesa fino alla borgata Pastura.

 

Si continua in discesa a destra.

prima della fine delle case, troviamo, alla nostra destra,  una stradina inghiaiata.

la prendiamo e sempre tenendo la stradina in discesa,

raggiungiamo l'asfalto, in prossimitÓ della Cascina MontÓ.

 

Si prende a sinistra la stradina asfaltata che parte dal lato opposto per alcune

decine di metri e poi a destra su sterrata tra una vigna e un noccioleto.

 

Si scende fino ad incontrare la ferrovia, si prende a destra costeggiando la vigna

in salita fino ad incontrare una strada a sinistra tra i filari.

 

Si continua in piano prima tra le vigne e poi in un prato fino al termine di un pioppeto,

dove si va a destra in salita fino a raggiungere alcune case e la provinciale,

(a sinistra della rotonda), la sý attraversa e si va a sinistra;

giunti ad un bivio, si piega a destra.

 

  (Si arriva all'altezza della strada Tanaro di Neive).

 

Dopo pochi metri si sale ancora a destra su un sentiero sterrato tra una vigna

ed un prato e si giunge sull'asfalto.

 

Si svolta a destra e si raggiunge Porta S. Rocco.

 

 

prima parte

 

seconda parte