Mountain Bike      By Lorenzo Colombi

 

  Percorsi - Itinerari - Escursioni in Mountain Bike

 

 nelle  Langhe e nel Roero.  

  

     Paths (off-Road) in the Langhe Alba and Roero 

       Routen Alba in den Langhe  Alba und Roero    

Sentiers / itinéraires en VTT dans les Langhe (Alba) et du Roero.

 

 

HOME PAGE

 

ITINERARI

 

FOTO

 

CONSIGLI

 

DIZIONARIO

 

 APPUNTI DI PRONTO

SOCCORSO

 

RIFLESSIONI

 

ESCURSIONI 

 

LINKS UTILI

 

ECOLOGIA

 

TRACCIATI

G.P.S.

 

PERCORSI IN

 CAMMINATA

 

Gruppo ciclistico 

MtbLanghe

                 

 

 

Il Sentiero delle Rocche dei Sette Fratelli 

The Path of the Rocks of the Seven Brothers

 

  Lunghezza km. 20 - Dislivello 600 metri.

 

Seguire sempre i grappoli d'uva colorati di Arancione

posti sugli alberi o sui pali delle Vigne  

e i cartelli bianchi regionali.

 

 

Tracciato G.P.S.

 

File scaricabile in P.D.F in Italiano

 

File scaricabile in P.D.F in Inglese

 

Foto del Sentiero

 

   Dalla chiesetta di San Rocco si sale a destra prima su

acciottolato e poi su strada in  cemento, al termine di questo si imbocca

una sterrata (capezzagna) in discesa che si snoda  a sinistra prima

del giardino di una casa.

 

Attenzione a un buco nel sentiero: è sulla destra a metà della discesa:

fare molta attenzione!!(anno 2010)

 

Si tocca l'asfalto nei pressi di un incrocio che troviamo alla nostra sinistra,

si va al lato opposto in direzione Mango;

 

Fatti pochi metri, si piega a destra su una strada asfaltata seguendo le

indicazioni per loc. Socco.

 

La strada prosegue in piano costeggiando un capannone e, superatolo,

si va a sinistra.

 

La strada si snoda per un lungo tratto tra i pioppi, costeggia un rio e termina

nei pressi di una borgata.

 

Si va a destra dopo l'ultima casa e si sale per pochi metri,

sì svolta a sinistra in salita fino al cortile di una casa;

 

Qui si prende a sinistra, si costeggia una vigna, si raggiunge un gruppo di case

e seguendo una strada inghiaiata in discesa sì arriva in strada asfaltata.

 

Giriamo a destra fino ad un incrocio, dove si tiene la sinistra in direzione

di Trezzo Tinella.

 

  A destra, seguendo i segnali rossi, si può raggiungere

il Sentiero del Barbaresco.

 

Fatte alcune decine di metri,  in corrispondenza di una piazzola

si va a destra e si inizia a salire su una larga sterrata (capezzagna)

al centro di una vigna in ripida salita;

 

si continua a salire fino ad un bivio, dove si va a sinistra, sempre in salita,

si costeggia una vigna, si svolta quindi a destra e, dopo un ultimo tratto in salita,

si giunge ad una casa.

 

Proseguendo a sinistra su strada inghiaiata, alla prima curva si va diritto

seguendo a ritroso le indicazioni del sentiero S4 di Treiso.

 

 (Andando a destra e seguendo il sentiero S4 si giunge

ugualmente a Treiso ma per un itinerario più lungo).

 

Si continua su una bella stradina sterrata in salita per un lungo tratto

molto panoramico e si arriva nella strada asfaltata;

 

si va diritto ad un incrocio e, quando la strada incomincia a salire,

si imbocca una sterrata (capezzagna) a destra che taglia un tornante.

 

Ritrovata la strada asfaltata, si va a sinistra e, subito dopo un incrocio,

ancora a sinistra, costeggiando un vigna in salita fino ad un

gruppo di Pini solitari su una collinetta, da dove si gode di una vista stupenda.

 

Si ridiscende sull'asfalto, dal lato opposto, si continua su strada pianeggiante

andando dritto al successivo incrocio.

 

 Dopo un tratto in leggera salita si attraversa un gruppo di case,

si giunge ad una rotonda e di qui al paese di Treiso.

 

 

 Agriturismo  "Il Ciliegio"  tra le Colline di Treiso !!

 

Ora si può scegliere tra due itinerari:

 

Con il primo:

si ritorna sui propri passi fino alla rotonda, si fanno pochi metri

verso le case, e si scende a destra della prima abitazione su una strada

inghiaiata che porta sull'altro versante della collina, si prosegue in discesa

tra le vigne fino ad uno slargo dove si va a destra camminando per un lungo

tratto in discesa tra la vigna e il canneto sovrastante.

 

AI termine si svolta a sinistra su una strada sterrata a tratti dissestata

che costeggia la vigna e si tocca la provinciale nel fondovalle.

 

Qui si incontra l'itinerario proveniente da loc. Canta.

Si prosegue sulla provinciale verso destra fino ad un incrocio,

dove si va a sinistra in direzione di Neviglie e, poco dopo il ponte,

si va a destra per pochi metri e si imbocca quindi una ripida strada,

dal fondo in cemento, che sale a sinistra.

 

Si segue la stradina per un tratto molto lungo prima in salita quindi in piano

e poi ancora in salita e si incrocia la provinciale poco prima dell' abitato di Neviglie.

 

Si va a sinistra per un centinaio di metri e si giunge in paese.

Dopo una visita al centro storico,

si seguono le indicazioni del sentiero del Bosco per Neive.

 

 

Il secondo itinerario:

 

 da Treiso segue per un tratto le indicazioni del sentiero S1

di Treiso fino a borgata Canta, costeggiando le magnifiche

Rocche "dei Sette Fratelli".

 

Per meglio ammirarle si possono seguire le indicazioni

della Strada Romantica

che conducono ad uno spettacolare punto panoramico.

 

Ritornati alla borgata Canta, si attraversa la provinciale e si seguono

le indicazioni per borgata Parodi fino al secondo bivio,

dove a destra si diparte una stradina asfaltata che porta a Trezzo Tinella.

 

Andando a sinistra si fanno pochi metri, poi si sale su una sterrata,

verso destra, in direzione di un piccolo ripetitore posto sulla sommità

di una collina.

 

Dopo avere osservato il panorama, consigliabile seguire per alcune decine di metri

una larga sterrata, (capezzagna) che si snoda in piano.

 

 Si scende a sinistra dopo il ripetitore,

 in direzione dell' asfalto  sottostante;

si gira a destra fino a raggiungere una grossa cascina.

 

La strada diventa sterrata, passa di fianco alla casa, sulla sinistra,

e continua in discesa tra una vigna ed un noccioleto;

 

 si continua sempre in discesa prima verso un pioppeto,

si tiene la destra prima del pioppeto e poi si gira nel bosco in discesa:

cercare una stradina sterrata, inizialmente erbosa,

poco visibile ma esistente, si scende per un lungo tratto,

fino ad arrivare alla provinciale nel fondovalle.

 

Giriamo a destra e proseguiamo fino ad incontrare il ponte sul torrente Tinella,

giriamo a sinistra verso Neviglie.

 

  Fatti cento metri giriamo a destra in strada asfaltata.

Proseguiamo e fatti pochi metri, alla nostra sinistra troviamo una

 stradina, con fondo inizialmente di cemento.

 

La prendiamo e, in dura salita, raggiungeremo la strada provinciale vicino

a Neviglie. Giriamo a sinistra e raggiungiamo Neviglie.

 

  Si sale verso il centro e di fianco all'ufficio postale

 si prende una scalinata che porta al Parco degli Alpini,

dove si può godere un panorama stupendo.

 

Si ritorna sulla provinciale e si prende a sinistra verso Neive e,

dopo un centinaio di metri, si va a destra verso loc. Bonora;

 

al termine dell' asfalto si costeggia un agriturismo e, subito dopo il cortile,

si prende un viottolo in discesa tra le vigne, tenendo subito la destra.

 

Si tiene la sinistra ad un bivio e si giunge sull' asfalto.

 

Si continua in discesa a destra, e dopo 500 metri circa,

si nota sulla destra la strada proveniente da borgata Micca;

 

Si continua su asfalto per cento metri,  fino dopo le case, 

 

si imbocca così una sterrata (capezzagna) in discesa sulla sinistra che si

segue fino ad incontrare una stradina nel fondovalle.

 

Si tiene la destra, si continua in discesa seguendo il fondovalle per un

buon tratto fino ad incontrare una strada presso una grossa casa .

 

Si continua ancora per un centinaio di metri e, nei pressi di un ponticello,

si va destra su una bella strada sterrata, inizialmente erbosa, che si segue

fino a che termina sull' asfalto.

 

  Si svolta a sinistra e si giunge ad una rotonda;

seguendo le indicazioni per Neive si giunge in breve al passaggio a livello.

 

Si attraversa il passaggio a livello, si percorre per un breve

 tratto il Corso, poi si svolta a sinistra in Via Mazzini.

 

  Si sale per una scalinata che taglia i tornanti

e si ritorna alla Porta di San Rocco.